Secondo cesareo? NO GRAZIE!!!


Troppo spesso, purtroppo, sento dire che, se hai partorito un figlio con il cesareo, anche gli altri nasceranno con il cesareo. Ormai è diventato un dogma: cesareo porta cesareo!!! Ma questa non è la realtà. Da tempo gli studi scientifici più accreditati affermano che SI PUO' PARTORIRE SPONTANEAMENTE DOPO UN CESAREO. Si parla di VBAC (vaginal birth after cesarean), un acronimo inglese che sta per 'parto vaginale dopo cesareo'. A questo proposito, l'Organizzazione Mondiale della Sanità è molto chiara e afferma che, in assenza di controindicazioni specifiche, la possibilità di un VBAC deve essere offerta a tutte le donne. Oggi nella maggior parte dei casi, quando una donna affronta una seconda gravidanza dopo un cesareo, si ha la tendenza a programmare direttamente il cesareo, per paura delle complicanze. Quella più temuta nel caso di VBAC è la rottura dell’utero, timore non fondato, in quanto gli studi riportano che il rischio di avere una rottura è dello 0,36% (Birth After Previous Caesarean Birth, Green-top Guideline No. 45 - October 2015), percentuale che diminuisce sempre di più per ogni parto spontaneo successivo al primo taglio cesareo.

Le evidenze confermano che man mano che aumentano i VBAC diminuisce il rischio di isterectomia (asportazione dell'utero), di trasfusione di sangue e di placenta accreta (inserzione patologica della placenta), rischi più elevati in caso di ripetuti tagli cesarei.

In Italia il VBAC è chiamato anche "travaglio di prova" e viene proposto in questi termini alla precesarizzate, come se dovessero dimostrare di essere capaci di partorire, facendo appunto una prova. In realtà il travaglio di un VBAC è un travaglio come tutti gli altri e come qualsiasi altro travaglio può procedere senza alcun intoppo o andare incontro a complicanze.

In Italia ci sono enormi differenze territoriali per cui varia l'accesso al VBAC per le donne. Ci sono ospedali, specialmente del nord Italia, dove il travaglio di prova viene proposto in modo routinario a tutte le precesarizzate; in altre province o regioni, specialmente al centro-sud, il VBAC è una pratica fortemente osteggiata o addirittura sconosciuta.

Quando si intraprende una gravidanza, che sia la prima o no, che si abbia partorito spontaneamente o tramite taglio cesareo, è sempre bene informarsi: conoscere tutte le procedure ostetriche e soprattutto i diritti della mamma e del bambino sono due passi fondamentali per un parto positivo ed una nascita rispettata.

#parto #VBAC #dirittinelparto #maternità #tagliocesareo #partospontaneodopocesareo #partopositivo #nascitarispettata

Post recenti
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon