ginnastica pelvica

La salute perineale di una donna ha un ruolo molto importante nella sua sfera più intima. Così importante ma allo stesso tempo poco considerato, il pavimento pelvico è un vero e proprio organo (l'insieme di più muscoli) che interviene in tutte

le attività quotidiane di una donna.

In assenza di precise indicazioni, è indicata una terapia di riabilitazione del pavimento pelvico:

  • IN GRAVIDANZA, periodo durante il quale il pavimento pelvico è costantemente sollecitato; è ideale una terapia per rinforzare la muscolatura. Si è evidenziato come, un perineo sano, faciliti e velocizzi la fase espulsiva durante il parto;

  • DOPO UN PARTO SPONTANEO, generalmente il primo parto per via vaginale determina un maggior danno perineale che, se non trattatato, può dare problemi durante la menopausa, come incontinenza e/o prolasso;

  • IN MENOPAUSA, durante la quale si rendono manifesti tutti i problemi, ipotono o ipertono del perineo, mantenuti latenti o non riconosciuti durante la fase fertile.

 

 

Fisiologicamente il pavimento pelvico:

  • Sostiene gli organi pelvici, vescica, utero, vagina e retto;

  • Interviene durante l'atto della minzione e dell'evacuazione;

  • Interviene durante i rapporti sessuali;

  • Sostiene il peso dell'utero gravido e, al momento della nascita, favorisce l'espulsione del feto;

  • Costituisce il cingolo pelvico, insieme al bacino, muscoli e legamenti, e coopera per assicurare la stabilità del corpo.

 

Vi sono alcune patologie causate proprio da una condizione di ipotono o di ipertono del pavimento pelvico:

  • prolasso vescicale, vaginale, rettale e dell'utero;

  • incontinenza urinaria, incontinenza urinaria da sforzo, incontinenza fecale, incontinenza ai gas;

  • infezioni vaginali ricorrenti, per scarsa vascolarizzazione;

  • dispareunia (dolore durante i rapporti);

  • ragadi anali;

  • stitichezza;

  • .......

 

o anche piccoli segnali quali:

  • fuoriuscita di aria dalla vagina durante i rapporti;

  • perdita di acqua dalla vagina dopo il bagno in acqua.

 

Basterebbero poche sedute di ginnastica pelvica, associata ad esercizio assiduo a domicilio, per prevenire o trattare particolari patologie.

La terapia riabilitativa prevede un iniziale colloquio per capire quali sono i segni e sintomi riferiti dalla donna, seguito da una visita da parte dell'ostetrica che saprà valutare lo stato del pavimento pelvico.

Verrà stilata e personalizzata una serie di esercizi mirati. Al termine della terapia, un'ulteriore visita permetterà di capire gli effetti della ginnastica pelvica sul perineo ed i benefici sull'eventuale patologia presente.

 

Tutte le donne, sin da giovani, dovrebbero imparare a prendere consapevolezza del proprio perineo, per evitare problematiche future.

PROLASSO E INCONTINENZA POSSONO ESSERE TRATTATI SEMPLICEMENTE CON LA GINNASTICA PELVICA, SENZA RICORRERE AD UN INTERVENTO CHIRURGICO.

Anche in caso di prolasso di 4° grado, per il quale è strettamente necessario un intervento, è raccomandata la riabilitazione del pavimento pelvico PRIMA E DOPO L'INTERVENTO, in moda tale da rendere più tonici i muscoli ed evitare ulteriori problematiche.