Rivolgimento del bambino podalico

Generalmente, tra le 28 e le 32 settimane, il bambino, grazie alle contrazioni preparatorie, definisce la sua posizione per la nascita, mettendosi a testa in giù.

A volte, però, questo non succede e, per svariati motivi, il bambino può decidere di mettersi o rimanere con culetto e piedini verso l'uscita, ovvero podalico. Alcuni di loro, hanno solo bisogno di rifletterci un po' su e, quindi, anche se con calma, a 34-35 settimane si girano spontaneamente, altri, invece, hanno bisogno di un aiuto. 

Per aiutare il bambino a fare la capriola ci sono diverse strade e, l'ostetrica, dopo un attento colloquio con la donne e la coppia, proporrà il percorso più adatto da intraprendere. A volte basta davvero poco per convincerli a girarsi e, quindi, evitare una nascita tramite cesareo.

Si tratta di trattamenti naturali, assolutamente non invasivi nè dolorosi, anzi molto piacevoli sia  per la mamma che per il bambino, ed insieme suggeriti esercizi e/o attività specifiche da eseguire a casa.

Può avere effetto in un'unica seduta o richiedere maggior incontri.

16463040_1430539860578629_4118480824421607703_o.jpg